19 Aprile 2024
person
area privata
visibility

TORNEO RAVANO: L’IMPORTANZA DI FAR CAPIRE AI BAMBINI IL RUOLO DELL’ARBITRO

Durante la manifestazione scolastica giovanile più grande d’Europa, in cui vengono fatte provare ai bambini e alle bambine tantissime discipline sportive, anche quest’anno è stata data la possibilità all’Associazione Italiana Arbitri di far conoscere lo sport dell’arbitraggio ai più giovani.

Infatti, grazie alla collaborazione tra il Comitato Nazionale, gli organizzatori dell’evento e la Sezione di Genova, alla “38esima edizione del Torneo Ravano - 29esima edizione della Coppa Paolo Mantovani”, era presente uno stand dell’AIA in cui i bambini potevano “giocare ad essere arbitro” con i loro coetanei, grazie a varie attività organizzate dagli arbitri genovesi. Inoltre, tutte le partite del torneo di calcio sono state arbitrate dai giovani fischietti della Sezione.

Questo progetto è nato dalla collaborazione tra Katia Senesi, Componente del Comitato Nazionale dell’AIA, e Ludovica Mantovani, Presidente della Divisione Calcio Femminile della FIGC e organizzatrice della manifestazione.

"Anche quest'anno abbiamo voluto far conoscere ai bambini il nostro mondo facendoli calare direttamente nei panni dell’arbitro, - ha affermato Katia Senesi - così hanno imparato quando fischiare, ammonire o espellere. Tutto è ruotato intorno al gioco e al divertimento, due aspetti che, ricordiamoci, devono sempre essere alla base del calcio e dell'arbitraggio. Un grande grazie al Presidente Ludovica Mantovani per questa splendida iniziativa e il coinvolgimento, alla FIGC per il sostegno e alla Sezione AIA di Genova per tutto il supporto operativo e la grande disponibilità”.

Il messaggio di Ludovica Mantovani, Presidente della Divisione Calcio Femminile della FIGC e organizzatrice della manifestazione: “Ci tengo a ringraziare l’AIA e tutti i giovani arbitri che sono scesi in campo. Sono state tantissime partite e ammiro molto la grande educazione e pazienza dei giovani fischietti che, anche se per i bambini sono un punto di riferimento, hanno dovuto sopportare qualche parola di troppo degli adulti. Per questo motivo comprendo come il vostro ruolo sia duro e sono contenta del vostro coinvolgimento sia sul campo sia con le attività che avete organizzato per far capire già ai più piccoli l’importanza che avete”.

Entusiasta anche il Presidente della Sezione di Genova Roberto Romeo: “Innanzitutto, ci tengo a ringraziare Ludovica Mantovani, la FIGC, l’AIA e tutti i ragazzi della mia Sezione che hanno lavorato in questi giorni. Poter far conoscere ai più giovani il nostro sport è un’occasione unica sia per farli avvicinare al nostro mondo, in modo che magari un domani ne entrino a far parte, sia per educarli all’importanza delle regole e della figura che ha il compito di farle rispettare”.

All’evento hanno partecipato anche gli arbitri della Commissione Nazionale di Serie A e B Davide Ghersini e Matteo Marcenaro, che hanno fatto svolgere ai bambini varie attività per far conoscere l’affascinante figura dell’arbitro e come questa diriga una gara di Serie A.



In copertina alcuni dei bambini presenti al torneo durante un’attività con un arbitro genovese.

Il Presidente della Sezione di Genova Roberto Romeo, il Vicepresidente Antonio Badile, gli arbitri CAN Davide Ghersini e Matteo Marcenaro con alcuni degli arbitri che hanno partecipato al torneo;Ludovica Mantovani, organizzatrice del torneo e Presidente della Divisione Calcio Femminile della FIGC, con il Presidente Roberto Romeo, il Vicepresidente Antonio Badile e gli arbitri CAN Davide Ghersini e Matteo Marcenaro;La terna che ha diretto la Finale Femminile del torneo;La terna che ha diretto la Finale Maschie del torneo;Un arbitro genovese all’ingresso in campo prima di una partita dei gironi del torneo;Alcuni degli arbitri genovesi presenti al torneo che si sono occupate di gestire le attività per i ragazzi.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie