24 Settembre 2020
News
percorso: Home > News

LA PLENARIA CON ALBERTO ZAROLI

23-04-2015 09:00 -
Alessandro Masini e Alberto Zaroli
Lo scorso lunedì 20 Aprile un nuovo ospite nazionale ha partecipato ad una nostra riunione tecnica. Si è trattato del Componente del Comitato Nazionale dell´AIA Alberto Zaroli. L´incontro si è tenuto come da tradizione presso il Teatro Von Pauer dove, per l´occasione, sono giunti anche numerosi associati dalle altre sezioni liguri. "Questa è una regione dove si lavora bene e si fa qualità - ha detto Zaroli in apertura di intervento - qui in Liguria si percepisce un´unità di intenti". Per l´occasione erano presenti anche Stella Frascà e Alessandro Storlenghi, rispettivamente giudice sportivo regionale e provinciale, oltre a numerosi associati e dirigenti provenienti dalle altre sezioni liguri. "E´ stato per noi un grande piacere trascorrere una serata insieme ad Alberto Zaroli - ha commentato il nostro Presidente Alessandro Masini - E´ stata una riunione interessante, che ha coinvolto tutti i nostri associati presenti. Un momento importante e toccante è stato quando Alberto ha consegnato il gagliardetto ufficiale dell´Associazione Italiana Arbitri a Giovanni Gravante, padre di Gabriele".
Dopo una parte introduttiva, Zaroli ha mostrato alcuni video, tra i quali anche la finale dei Campionati del Mondo del 1978 diretta da Sergio Gonella. Commentando le immagini ha sottolineato alcune differenze relative soprattutto allo spostamento ed ai compiti della terna arbitrale con il suo successivo sviluppo. "Siamo passati da tre arbitri singoli, come appunto ai tempi del Mondiale in Argentina, ad una squadra arbitrale composta da sei elementi collegati tra di loro via radio".
Vista la presenza in sala di molti arbitri alle prime esperienze sui terreni di giuoco, non è potuto mancare un messaggio ai più giovani. "E´ normale che un arbitro di 19 anni sbagli - ha detto - Non si cresce se non si sbaglia, bisogna infatti capire e ragionare sugli errori per superarli. Non è sufficiente l´odinaria amministrazione e la conoscenza del regolamento, ma bisogna studiare e capire i cambiamenti di una partita per averne il pieno controllo".
Durante la serata è stata anche consegnata una pergamena ad Anna Vitiello, inviata dal Presidente Marcello Nicchi tramite il Presidente del CRA Liguria Mauro Bergonzi, per i suoi 25 anni di tessera. In rappresentanza del Comitato Regionale Ligure erano presenti il Segretario Michele Manera ed il Componente Roberto Romeo. "L´obiettivo di tutto il mondo arbitrale ligure - ha detto Romeo - è quello di formare e fornire agli Organi Tecnici Nazionali arbitri, assistenti ed osservatori, oltre che dirigenti, che possano far ben figurare la nostra regione".

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio