11 Maggio 2021
News
percorso: Home > News

LA CERIMONIA DI CONSEGNA DEL PREMIO MARENGO A FARINA

01-02-2012 -
da sinistra: il presidente del Cra Liguria Andrea Torti, la signora Anna Marengo e Stefano Farina
E´ stata assegnata al commissario della Can Pro Stefano Farina, in occasione della cerimonia che si è svolta a Sestri Levante, la terza edizione del premio nazionale "Antonio Marengo". Si tratta del riconoscimento, stabilito dal Cra Liguria e dalle sette sezioni della regione, al dirigente nazionale che si è particolarmente distinto nella precedente stagione sportiva. Il nome di Farina va quindi ad aggiungersi a quelli di Andrea Lastrucci e di Marcello Nicchi, cui erano state assegnate rispettivamente le prime due edizioni. "Quando mi hanno comunicato che il Cra Liguria ed i presidenti di sezione mi avevano assegnato il premio, mi sono sentito orgoglioso di appartenere a questa regione - ha detto Stefano Farina - Il giorno che ho conosciuto Nino Marengo, mi ha colpito molto una sua frase ´Non c´è prezzo per essere un uomo libero´, una frase che ho sempre portato con me". Nel lungo curriculum di Marengo, divenuto effettivo il 10 dicembre del 1950, spiccano l´attività da arbitro nella massima serie e da dirigente come responsabile della serie C dal 1984 al 1988, componente del comitato nazionale dal 1988 al 1990, commissario straordinario del Cra Liguria nel 1990 e poi, fino al 1993, presidente della commissione amministrativa dell´Aia. Il responsabile del settore tecnico Alfredo Trentalange, nel suo intervento, ha ricordato le doti umane di Marengo che aveva potuto apprezzare quando entrambi, uno da arbitro e l´altro da dirigente, si trovavano in serie C. "Anche quest´anno abbiamo voluto far coincidere la cerimonia di consegna del premio con il raduno regionale di metà stagione - ha detto il presidente del Cra Liguria Andrea Torti - questo per permettere a tutti i nostri ragazzi di poter apprezzare le doti sportive ed umane di Marengo. Ci sono persone che lasciano il segno, e Nino è una di queste". Tra i vari ospiti presenti anche il designatore Uefa del calcio a cinque Andrea Lastrucci (vincitore della prima edizione), il commissario della Can Beach Soccer Michele Conti ed il componente della Can D Luigi Stella. "Gi anni passano ma l´emozione è sempre forte - ha detto il presidente della sezione di Chiavari Roberto Gandini - Voglio ricordare Nino con un sorriso, così come lui avrebbe voluto che facessimo. Una persona che si è fatta apprezzare non solo per quello che ha fatto per l´Aia, ma per le doti che lo hanno contraddistinto nei suoi rapporti personali". In sala, oltre all´organico del Cra Liguria, anche molti nazionali tra cui Andrea De Marco e i nostri associati Giorgio Schenone e Andrea Crispo oltre naturalmente agli appartenenti alla Can Pro Davide Ghersini, Marco Basile e l´osservatore Antonio Badile.

Fonte: Federico Marchi

Realizzazione siti web www.sitoper.it